Google+

Pages

giovedì 13 marzo 2014

Taccole in umido

Le taccole, che qui a Salerno chiamiamo lardari o lardarielli, fanno parte della famiglia dei legumi con una caratteristica simpatica...si mangia tutto! :-) Non dobbiamo sbucciare i semi perchè le taccole sono completamente edibili, bisogna solo togliere i filamenti ai lati del baccello.
Tipicamente primaverili, già si trovano sui banchi dei mercati. Sono molto light, perfette per una dieta povera di colesterolo e grassi . In poco tempo possiamo cucinare un piatto light, gustoso e di stagione!


Ingredienti per 4 persone:

700 grammi di taccole
1 barattolo di pomodori pelati da 400 grammi
1 cipolla
olio evo
sale
basilico

Preparazione:

Sbollentare le taccole in acqua bollente salata per circa 10 minuti.

Nel frattempo,tagliare la cipolla molto sottile e far imbiondire in olio evo. Aggiungere il pomodoro ,salare e far cuocere circa 20 minuti (deve essere denso) dopodichè aggiungere le taccole.

Far cuocere a fuoco lento altri 10-15 minuti per far insaporire per bene le taccole. Spegnere e aggiungere il basilico a proprio piacimento . Le taccole in umido sono buone sia calde che fredde.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...